Cerca

Giustizia per azionisti Ligresti | BLOG UFFICIALE

Blog in difesa degli azionisti parti lese nel Crack della galassia Ligresti

Tag

patteggiamento

Processo FonSai Ligresti: ecco cosa fare!

ligresti-interna-nuova8

GIUSTIZIA PER GLI AZIONISTI DI LIGRESTI

  • CHI SIAMO:

siamo un pool di avvocati penalisti e civilisti con sedi in tutta Italia che si è creato in occasione del processo per il naufragio della Concordia per poter avere più forza nelle iniziative nel tutelare gli interessi di più di cento passeggeri

  • DI COSA CI OCCUPIAMO:

rappresentiamo gli interessi dei singoli nei confronti delle società che hanno creato loro danni economici e morali

  • QUAL E’ IL NOSTRO SCOPO:

vogliamo ottenere il massimo risarcimento possibile dei danni economici e morali subiti dalle persone per causa dei reati commessi da amministratori e dirigenti delle società

  • NEL PROCESSO CONTRO LIGRESTI COSA FACCIAMO:

ci siamo costituiti parti civili per alcuni risparmiatori e chiediamo il risarcimento del danno subito per avere investito nelle azioni SAI e Fondiaria.

Citeremo quale responsabile civile la Fondiaria stessa per ottenere nel più breve tempo possibile almeno una parte dell’investimento perduto.

  • CI SI PUO’ ANCORA COSTITUIRE PARTI CIVILI?

Si, il processo contro Ligresti, dopo la decisione del Tribunale di Torino di mantenere la propria competenza territoriale, non è ancora cominciato ed è stato rinviato al 10 aprile 2014 ultima data in cui sarà possibile per gli azionisti che hanno perduto il loro investimento costituirsi parti civili

  • PERCHE’ COSTITUIRSI PARTE CIVILE  AL PENALE INVECE CHE FARE CAUSA CIVILE?

Perchè se verrà confermata l’ammissione della Fondiaria come responsabile civile nel processo penale, le parti civili ammesse chiederanno immediatamente un sequestro conservativo sui beni della società e questo siamo convinti che indurrà gli attuali vertici societari a ricercare una transazione con quegli azionisti costituiti parti civili che hanno promosso tale iniziativa; Avviare la causa civile comporta anticipare spese considerevoli e l’onere di provare una responsabilità degli amministratori, nel processo penale la parte più importante del lavoro e delle spese sono a carico dello Stato.

  • SE MI COSTITUISCO PARTE CIVILE POI NON POSSO PIU’ FARE CAUSA?

Si potrà comunque fare causa civile a Ligresti e alla Fondiaria se il risarcimento ottenuto in sede penale non sarà soddisfacente o solo una provvisionale

  • QUANTO TEMPO CI VORRA’ PER OTTENERE I RISARCIMENTI?

Se il Tribunale ammetterà la Fondiaria come responsabile civile e concederà un sequestro conservativo sui suoi beni ci aspettiamo di vedere i primi risarcimenti anche prima dell’estate

  • QUANTO COSTA COSTITUIRSI PARTE CIVILE?

Proponiamo un trasparente e semplicissimo patto di quota lite, ovverosia un accordo a percentuale su quanto riusciremo a farvi ottenere quale risarcimento: a seconda della somma investita dal singolo risparmiatore di cui si chiede il rimborso proporremo una diversa percentuale su quanto sarà possibile ottenere come rimborso (ad es. per un rimborso pari ad Eur. 10.000 la percentuale che verrà richiesta sarà del 25% mentre per un rimborso pari ad Eur. 100.000 il rimborso sarà pari al 10%); in base ai singoli casi proponiamo un prosetto preventivo, con la indicazione della percentuale richiesta e/o eventuali accordi su fondo spese. In massima trasparenza e senza costi iniziali.

  • COSA BISOGNA FARE PER COSTITUIRSI PARTE CIVILE?

E’ sufficiente firmare il mandato/procura speciale per costituirsi parte civile (come da modulo allegato) ed inviarlo in originale per posta, con la copia di un documento di identità.

Completano le formalità al riguardo l’invio di una copia dei fissati bollati concernenti l’acquisto delle azioni Fondiaria e quello del contratto relativo al patto sugli onorari (scarica il documento allegato) con l’indicazione dei dati fiscali del destinatario.

  • SE VOGLIO FARE DELLE DOMANDE A CHI MI RIVOLGO?

Abbiamo creato una hot line a cui puoi chiedere quanto ti può interessare:

+39 02 762041 oppure scrivete a azionistiligresti@agenzialegale.net

 

RICORDA, SEI ANCORA IN TEMPO FINO AL 10 aprile 2014!!

 

Annunci

Stop al patteggiamento per Jonella Ligresti

ligresti-interna-nuova8Il Gip di Torino ha rispedito al mittente e non ha ratificato la proposta di patteggiamento di 3 anni e 4 mesi per Jonella Ligresti, indagata nell’inchiesta Fonsai, non ritenendo congrua la pena proposta per Jonella Ligresti, rispetto alle accuse di falso in bilancio e aggiotaggio assieme ai familiari e manager: è stata infatti giudicata troppo bassa sia la multa di 30mila euro sia la pena detentiva proposta poiché, sempre secondo il Gip, nel computo sono state eccessivamente valorizzate le attenuanti generiche, e non sono stati considerati i risarcimenti del danno in favore delle vittime del crack per un buco da 600 milioni, ed a fronte del quale ci siamo costituiti, per alcuni risparmiatori, come parti civili nel processo.

Indubbiamente il processo Concordia, dove siamo presenti da inizio come efficacissimo pool Giustizia per la Concordia, sta facendo giurisprudenza, e il parallelo perfetto con la impugnativa per Cassazione da parte della Procura generale di Firenze da noi formalmente e fortemente invocata, proprio in relazione alla concessione a mano leggera delle attenuanti generiche nella sentenza di patteggiamento accordata ai coimputati di Schettino, e ratificata contro le nostre rimostranze dal GUP di Grosseto, dott. Molino, pesa anche in questo processo di natura finanziaria.

Tenendo conto del fatto che, come per tutti gli ufficiali di plancia e i responsabili a terra della Costa Crociere, anche in questo caso la richiesta di patteggiamento proviene da responsabili secondari, rispetto agli imputati principali e maggiormente colpevoli dei fatti, Schettino e Salvatore Ligresti, sembrerebbe davvero legittimo poter confidare nell’accoglimento del ricorso che si discuterà il 31 gennaio 2014 in Cassazione, a meno che non si vogliano usare due pesi e due misure.

E ricordiamoci che, mentre nel processo Fonsai sono contestati alla Ligresti reati di natura finanziaria, nella processo Concordia le imputazioni sono di omicidio colposo per 32 persone, naufragio colposo e lesioni a centinaia di passeggeri.

Ad ogni buon conto lo stop al patteggiamento apre di nuovo ulteriori prospettive ai risparmiatori lesi dalla bancarotta del clan Ligresti, e la ulteriore possibilità di intervenire in un altro troncone in quello che presumibilmente si svilupperà come giudizio immediato

Blog su WordPress.com.

Su ↑